top of page

Juniores

Buccinasco - Iris 1-0 Peronaci



Tre partite ci separano dalla fine del campionato Juniores. È stato un viaggio lungo, estenuante, faticoso e adrenalinico. La classifica recita Buccinasco primo ad una sola lunghezza di vantaggio dall'inseguitrice Trezzano ad una sola giornata dal fatidici scontro diretto. Nel frattempo i nostri futuri rivali hanno vinto agevolmente la loro sfida mentre per noi arriva tra le mura amiche il difficile ostacolo rappresentato dall'Iris quarto in classifica. Una partita che si porta dietro ovvi pensieri alla sfida di settimana prossima ed infatti siamo poco lucidi e concreti. La partita la gestiamo e controlliamo andando spesso a concludere verso la porta senza però riuscire a sbloccare la contesa. Le lancette si muovono a ritmo forsennato mentre la gara non si sblocca portando la squadra ad essere eccessivamente frettolosa, tanto che su un'uscita sbagliata impostando da dietro apre un voragine all'avversario che a tu per tu con Galimi decidi di chiedere la conclusione che il nostro portiere legge anticipatamente compiendo un autentico miracolo. La paura ci ridesta, ci proviamo con Peronaci, Brevi e Trimboli ma tutte le volte le conclusioni arrivano scariche verso la porta. La riprese segue il canovaccio tattico del primo tempo, noi cerchiamo il gol mentre loro ci aspettano guardinghi per ripartire. È lì che soffriamo quando recuperano palla lanciando profondo sugli attaccanti ed è lì che un po' di paura la fa da padrona. Nonostante questo gettiamo il cuore oltre ostacolo e quando non arrivi con giocate provate e riprovate la rete arriva in maniera inaspettata. Una punizione calciata non benissimo da El Dosouky arriva rasoterra verso l'area di rigore lì e abilissimo Peronaci a girare si sinistro di prima intenzione verso la rete con la palla che si infila a fil di palo. La rete di vantaggio carica l'Iris che ci attacca con tutte le armi a disposizione costringendoci a difendere con le unghie e con i denti il vantaggio. La grande forza del gruppo è però quella di non chiudersi ermeticamente dietro ma continuare a giocare alta con personalità guadagnando metri e non permettendo un forcing asfissiante. Ci saranno un paio di situazioni da cardiopalma, fortunatamente che non trovano seguito, mentre noi sfioriamo il raddoppio con Cojoncaru e Brevi. Si difende negli ultimi minuti, con Capitan Trimboli a ringhiare su ogni pallone e spronare i compagni. Arriva il triplice fischio e la vittoria in una partita che si è rivelata difficile quanto le attese. Ora mancano solo due step, settimana prossima c'è il più importante, in casa del Real Trezzano. In caso di vittoria saremmo aritmeticamente campioni, un pareggio invece rimanderebbe tutto all'ultima uscita stagionale.

(Ufficio Stampa Pol. Buccinasco)










105 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page