top of page

Prima Squadra

Buccinasco - Corsico 2-1 Bondi (2)



Seconda gara di ritorno per la nostra Prima Squadra impegnata nella gara casalinga contro il Corsico.

Se dovessimo guardare al mese di Gennaio potremmo notare come in una ventina di giorni scarsi tra preparazione, amichevoli, coppa e campionato la nostra Prima Squadra ha avuto davvero pochissimo tempo per rifiatare. Se a questo si aggiungono squalifiche, acciacchi vari e impegni inderogabili è facile capire come questo tour de force sia stato fisicamente e mentalmente probante.

La grande forza di questo gruppo è quella di adattarsi e sacrificarsi mettendosi a disposizione pur di aiutare i compagni di squadra. Con Ruffolo nell'inedito ruolo da centrale di difesa e Lanzi braccetto è toccato a Brevi scalare come quinto di centrocampo per dare apporto sia in fase difensiva che offensiva.

Il canovaccio della gara si vede già dopo pochi minuti, con il Corsico a lasciare a noi la gestione della palla e pronti a ripartire per fare male. La prima grande occasione arriva su corner battuto bene da Plachesi a pescare Bondi che impatta bene il pallone di testa ma il portiere è bravo e attento a parare. Proviamo a mettere pressione ma si vede che la squadra è un po' scarica e il giro palla lento non scalfisce più di tanto un'attenta retroguardia ospite. Proprio su una palla in uscita subiamo una ripartenza mortifera, palla recuperata e portata centralmente a ridosso dell'area, scarico sulla sinistra e conclusione di piatto destro che sfiora la traversa a Martini battuto. L'occasione ci ridesta e capiamo che bisogna sbloccare la gara il prima possibile ed evitare altre ripartenze pericolose. Azione bella ed avvolgente sulla sinistra, cross rasoterra di Radisa verso il centro dell'area, velo di Trevisan a premiare Palchesi, stessa situazione di settimana scorsa con il Victor Rho, ma la conclusione del nostro attaccante viene ben disinnescata dall'estremo difensore. C'è tempo per un'altra clamorosa occasione, ottima azione di Radisa sulla fascia destra, converge verso il centro facendo partire un cross che taglia tutta l'area di rigore con Trevisan e Bondi che non riescono ad impattare il pallone che termine comunque di pochissimo a lato del palo.

La ripresa comincia sulla falsariga del primo tempo, provando ad alzare ritmo e pressione portando tanti uomini in zona gol. Saranno due le occasioni più ghiotte, la prima capita a Bondi, dimenticato da solo in area di rigore dalla difesa ospite, che servito da Petrone si trova a tu per tu con il portiere avversario mandando però clamorosamente fuori. Poco dopo sarà Petrone ad avere la palla del vantaggio, incomprensione tra portiere e difensore, palla che carambola sui piedi del nostro attaccante che leggermente defilato non riesce a correggere in rete mandando fuori di pochissimo. Quando sbagli tanto la beffa è dietro l'angolo, palla murata dalla difesa del Corsico, ripartenza fulminea che ci trova scoperti in un tre contro tre, con pochi passaggi arrivano in area di rigore dove il loro centroavanti calcia di punta anticipando Martini, palla che sbatte sul palo e carambola su Lanzi mandando la palla in fondo al sacco.

Proviamo a reagire ma in maniera confusa, ci prova Radisa su punzione senza trovare la porta, ci proverà anche Petrone da palla inattiva ma la traiettoria si stampa sulla traversa. Sembra una di quelle gare lì, dove la porta è stregata. Mancano tre minuti più recupero, punizione di Radisa messa fuori dalla difesa, vertice sinistro, Petrone scarica per Brevi che di sinistro ripropone in area, sul pallone va Bondi che impatta in maniera sporca il pallone, prendendo una stranissima traiettoria, terminando la sua corsa sotto l'incrocio dei pali dandoci la parità.

Manca poco, anzi pochissimo e bisogna gettare il cuore oltre l'ostacolo. Loro sono tutti dietro, arroccati come negli scacchi per proteggere il loro Re, quella porta che fino a poco fa sembrava una chimera. Giriamo molto bene palla, muovendo le pedine e permettendo ai due quinti di alzarsi sulla linea dei difensori, la palla arriva a Careri che fa partire un cross forte, teso e tagliato a scavalcare la difesa, da dietro arriva come un treno ancora Bondi che colpisce il pallone con lo stinco, l'anca, il ginocchio, non si capisce bene, ma è sicuramente scacco matto, quel pallone termina in fondo al sacco mandando in visibilio panchina e tribuna.

Mancano pochi minuti la squadra si compatta ancor di più annullando ogni sortita avversaria. Nel finale hanno un corner su cui sale anche il portiere, la palla viene spizzata e mandata fuori e su questa azione arriva il triplice fischio.

Una vittoria di cuore e carattere, una vittoria del gruppo che rifiuta di capitolare, regalandosi un risultato importante per classifica e fiducia. Tra una settimana si torna in trasferta in casa del Villapizzone per la terza gara di ritorno.


(Ufficio Stampa Pol. Buccinasco)










42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page